Bande Ottiche Acustiche

facili da realizzare con Materiali e Tecniche Italvernici

MATERIALE OCCORRENTE

  • 2 o 3 stecche di legno o quadrelli di ferro lunghi 40 cm. in più della lunghezza della superficie
    da coprire, aventi spessore di almeno 1 cm;
  • 2 secchi in plastica (polietilene) graduati;
  • Scatola stendifilm con fori sagomati secondo il profilo scelto;
  • Un recipiente abbastanza capiente per il lavaggio della scatola;
  • 1 o più spatole o rasiere per la pulizia;
  • Fogli di giornale/carta industriale per la eventuale protezione dell’asfalto alla partenza;
  • Nastro adesivo di carta tipo carrozzeria largo cm. 5;
  • Un setaccio per l’eventuale spolveratura di perline di vetro.

ISTRUZIONI PER LA POSA

  • Dopo aver scelto il tipo ottimale di sequenza, sia per il numero delle fasce da eseguire che per la distanza tra fascia e fascia, marcare con gesso sul manto stradale le misure di ogni singola fascia che compone la serie;
  • Fissare le stecche al suolo con qualche chiodo di acciaio partendo dalla fascia più larga;
  • Appoggiare il lato più lungo dell’apposita scatola alla stecca fissata a terra, in posizione di partenza (la stecca farà da guida);
  • Mettere del nastro adesivo ed eventualmente il giornale dove deve terminare la fascia;
  • Posizionare la scatola stendifilm, con il tappo chiuso, all’inizio della striscia da realizzare appoggiata con il bordo allineato alla stecca di legno posizionata in precedenza;
  • Miscelare accuratamente nel secchiello di plastica il il prodotto con il catalizzatore in polvere, facendo attenzione a catalizzare una quantità commisurata alla fascia da realizzare;
  • Versare la vernice catalizzata nella scatola stendifilm e con una leggera pressione verso il pavimento, scorrere camminando all’indietro in modo costante fino sopra al giornale di fine striscia dove dovra essere chiuso il tappo della scatola;
  • Passate ora alla seconda stecca riempiendo la scatola, utilizzando anche il materiale eventualmente residuato dalla precedente fascia;
  • Nel frattempo, un altro operatore può  setacciare sopra la fascia fresca una quantità di microsfere di vetro (circa 200 grammi per mq), che daranno una rifrangenza immediata al  lavoro realizzato ed una protezione contro lo sporcamento.

IMPORTANTE: prima che il materiale inizi la sua rapida essiccazione, togliere i nastri adesivi e lavare gli attrezzi accuratamente con l’apposito diluente (DIL/AC). Per la pulizia dei secchi di plastica in cui è stata eseguita la miscelazione, lasciar seccare i residui che successivamente potranno essere distaccati con una semplice pressione manuale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X